sabato, dicembre 13, 2014

13 Dicembre. Lussebullar: le brioches di Santa Lucia





Il 13 dicembre è Santa Lucia e nei paesi scandinavi,e a Parma del resto, si festeggia alla grande!

Lucia porta i regali ai bambini buoni, a quelli cattivi arriva il carbone, anche se in tutte le case, un pezzettino di carbone dolce arrivava comunque, perchè è troppo goloso.
Il 13 è il giorno più buio dell'anno, quindi gli scandinavi festeggiano accendendo tre candele per indicare la via all'asino della santuzza, vestono una bella bionda di bianco e le mettono la corona in testa con le tre candele accese, poveretta!
Poi cantano, bevono il glogg, se lo avete perso vi conviene leggere qui e mangiano i lussebullar o safron buns o brioches di Santa Lucia! 
Così, dopo aver scritto del glogg, non potevo certo non farle.
ed inoltre, mi ricordano la "S" della Sardina. 

Se volete farvi un'idea più precisa, parlo del making of, guardate il video postato più in basso, che casca a fagiolo. 

E' in svedese, ma quello che conta sono le immagini, la ricetta l'avete a seguire in italiano.
Se gli svedesi le fanno così, vuol dire che stiamo in una botte di ferro..









 

 Ingredienti :
 

250 gr di latte 
100 gr di burro a temperatura ambiente 
25 gr di lievito di birra
1 uovo 
650 gr di farina
1 pizzico di sale
2 bacche di cardamomo, i semini pestati
1 tazza di zucchero e 1 cucchiaino

Per decorare
uvetta
1 rosso d'uovo

Preparazione:

In un pentolino scaldate il latte con lo zafferano e il cucchiaino di zucchero, mi raccomando, il latte non dovrà bollire, ma solo scaldarsi fino a raggiungere i 37 gradi, ossia quando lo sentirete caldo col dito.Spegnete il fuoco, mescolate fino a far sciogliere lo zucchero, aggiungete il lievito di birra e mescolate di nuovo. Lasciate riposare per 10 minuti.Mescolate la farina con la tazza di zucchero, il pizzico di sale e i semini di cardamomo. Disponete la farina a fontana, nel mezzo rompete l'uovo, aggiungete il composto col lievito e iniziate a girare con lamano i liquidi incorporando sempre più farina verso il centro. Impastate, aggiungete un pò di farina, se dovesse risultare molto appiccicoso da lavorare. Quando si staccherà dalle mani sarà pronto. Unite il burro morbido a tocchetti nel centro della pasta e ricominciate a lavorarla fino a fare amalgamare benne tutto il burro. Formate una palla, mettetela nella ciotola e chiudetela con la pellicola, lasciate lievitare per un'ora, minimo, o fino a quando non vedrete che l'impasto sarà raddoppiato.Preriscaldate il forno a 180 gradi. Riprendete il composto e formate tante palline della stessa misura. Fatele rilievitare altri 15 minuti.Appiattitele sotto le mani e formate dei cilindri.Dategli una forma ad "S". Posizionate le brioches sulla leccarda rivestita di carta forno. Nei due riccioli delle esse mettete un acino di uva passa, precedentemente ammollata nel rum o nell'acqua tiepida. Spennellate le S con il tuorlo d'uovo ed infornate a 180 gradi per 10-15 minuti.